warning icon
YOUR BROWSER IS OUT OF DATE!

This website uses the latest web technologies so it requires an up-to-date, fast browser!
Please try Firefox or Chrome!
slider imageslider imageslider imageslider imageslider image

Ossola Giardini per il TerritorioOssola Giardini per il Territorio

Quando a inizio anno ci siamo chiesti come avremmo potuto celebrare i 10 anni di attività, in una maniera originale, efficace e “non convenzionale” -come ci piace definirci-, abbiamo deciso di “prendere in affidamento” due aiuole pubbliche comunali, riprogettarle, realizzarle e prenderci carico della loro manutenzione.
Ci auguriamo che il risultato vi piaccia! – Il team di Ossola Giardini

Ciò che ci ha spinti verso questa scelta sono stati, da un lato un aspetto pratico, correlato all’alta visibilità dovuta al grande passaggio in prossimità delle realizzazioni, dall’altro quello celebrativo, per coronare un traguardo che forse tanto piccolo non è se si considerano gli anni che stiamo vivendo, ma soprattutto perché abbiamo deciso di credere ed investire in Noi e nel Nostro Territorio.  

Dopo un’attenta riflessione ci siamo focalizzati sull’aiuola all’entrata di Masera -provenendo da Trontano- e sulla rotatoria stradale del Villaggio Sisma a Villadossola.

E’ un dato di fatto innegabile che la situazione economica degli ultimi anni ha cambiato il modo di affrontare il lavoro da parte del settore privato ed ancor più in quello pubblico che è stato soggetto a razionalizzazioni e tagli importanti, riducendo così per quanto concerne il settore della gestione del patrimonio verde territoriale, le opere di manutenzione e realizzazione -a nostro avviso- sotto la soglia minima tollerabile per vivere in un comprensorio, ordinato, pulito e gradevole.

Spinti quindi da queste considerazioni e da una contrazione del mercato del lavoro ci siamo assunti, metaforicamente e letteralmente, per progettare e realizzare due aree verdi di grande impatto per i rispettivi comuni, poiché all’ingresso dei paesi e quindi primo biglietto da visita per concittadini, turisti e passanti.

Abbiamo voluto crederci e farlo a nostre spese, per dimostrare che con un po’ di voglia, una valida progettazione di fondo, un po’ di fantasia, unite a buone conoscenze agronomiche, si può.

Nella realizzazione di questi progetti abbiamo utilizzato solo materiali provenienti dal nostro territorio, sia per ciò che riguarda le piante, cresciute nel nostro vivaio, sia per ciò che concerne pietre e manufatti, come ad esempio i cerchi delle botti del vino che nell’aiuola di Masera, con tema centrale l’Uva, delimitano alcune aree o i sassi del torrente Melezzo, utilizzato per riempire i gabbioni. Tutto autoctono ed a Km zero.   

Ci siamo spesi molto, sotto tutti i punti di vista: fisico, emotivo ed economico, ma siamo soddisfatti del risultato sin qui ottenuto; speriamo che anche a voi che state leggendo queste righe piaccia quanto abbiamo realizzato e che, quando ci passerete davanti, conoscendo la consapevolezza delle scelte che si cela dietro a ogni singola pietra o piantina, passiate oltre con il sorriso soddisfatto di chi sa che la gente del suo territorio non solo non  si arrende ma anzi lotta per renderlo migliore e più bello.

 

Scopri i nostri progetti per la valorizzazione del territorio

 

1Tradizione e design: a Masera è possibile!
2Nuotare contro corrente nell’Ovesca